Menu

Ecco alcune domande e risposte generali sulla chirurgia estetica in Italia. Per saperne di più contattaci velocemente!


La chirurgia e la medicina estetica
Ci sono controindicazioni all'uso dell'acido ialuronico in faccia?

"Rarissime reazioni di intolleranza possono verificarsi. Per dirla in tutta franchezza, non ho mai avuto la minima possibilità nella mia vita professionale. Tuttavia, gli effetti spiacevoli possono essere causati da un uso "inappropriato" dell'acido ialuronico. Come tutti gli stucchi, infatti, deve essere usato in casi specifici e non è una panacea per tutte le imperfezioni. In breve, è buono per aumentare e ripristinare i volumi, o per riempire il solco di una ruga; tuttavia, può avere effetti spiacevoli quando viene utilizzato per risolvere un problema diverso, come la perdita progressiva di tessuto per effetto del tempo. Quest'ultima è un'imperfezione che può essere migliorata solo riposizionando il tessuto caduto e rimuovendo il tessuto in eccesso, in breve ricorrendo a un vero e proprio intervento chirurgico, come il minilifting o il lifting".

L'ossigenoterapia combatte davvero le rughe?

"È certamente utile migliorare il grado di ossigenazione dei tessuti. Tuttavia, come per tutte le tecniche di medicina estetica, è importante avere le giuste aspettative, per quanto riguarda i miglioramenti che sono certamente visibili, ma non decisivi o duraturi".

Quando una blefaroplastica è "ben fatta"?

"Quando l'occhio, dopo l'operazione, non è più rotondo come prima. Il risultato corretto è un aspetto fresco e naturale, nel rispetto della corretta anatomia".


Qual è il ritocco facciale più efficace ma anche il più discreto?

"Sicuramente minilifting, un'operazione spesso eseguita in anestesia locale, che però permette di migliorare sensibilmente tutta la parte centrale e inferiore del viso, dalle guance al collo, riposizionando i tessuti scivolati verso il basso, ricreando così la tipica forma del viso giovanile, il viso rotondo (mentre il viso tende a diventare rettangolare con l'età). L'operazione è discreta per i risultati estremamente naturali che può dare in mani esperte e anche per la presenza di cicatrici praticamente invisibili, in quanto poste all'interno e in alcuni casi dietro l'orecchio".

Quali sono le misure del naso perfetto?

"Il "naso perfetto" è quello che si adatta bene ai lineamenti del viso e del corpo nel suo insieme. Un viso con un mento pronunciato, per esempio, avrà un bell'aspetto con un naso leggermente pronunciato, e lo stesso vale per strutture fisiche grandi e massicce. Per quanto mi riguarda, ritengo che la lunghezza e la larghezza del naso siano elementi da "inventare" di volta in volta, alla ricerca dell'armonia con gli occhi, la fronte, la forma del viso, le labbra, ecc. In breve, non credo che ci siano dimensioni perfette per queste due dimensioni. Penso piuttosto a quello che viene chiamato l'angolo naso-labiale, che è l'angolo che il naso forma con il labbro. Questo valore, per essere perfetto, va da uomo a donna ed è nel primo caso tra i 90°-95° e nel secondo tra i 95° e i 105°. Detto questo, credo che ci siano tendenze e mode. Quello attuale è per i nasi lunghi nelle donne (un esempio in particolare, Julia Roberts) e per i nasi corti negli uomini".

Quale trattamento promette i migliori risultati per il lato B?

"Liposuzione, per rimuovere i cuscini in eccesso. Per quanto riguarda la necessità di aumentare, le possibilità sono solo due e molto discusse. Il primo è l'impianto di protesi, una soluzione poco praticata in Italia per il risultato innaturale che dà (il fondo è in realtà una sorta di gradino). L'altra possibilità è il lipofilling, un autotrapianto di grasso prelevato da un sito dove è naturalmente presente in eccesso, purificato e trasferito nel luogo dove si vuole aumentare il volume. Nel lato B, i risultati tendono ad essere scarsi perché si tratta di un'area di carico (si pensi al peso che sostiene il pezzo, e spesso per quante ore al giorno...), dove lo stress influisce sulla sopravvivenza del delicato tessuto adiposo che è stato trasferito. Insomma, si fa il lipofilling, ma... dopo qualche mese il risultato è praticamente invisibile in termini di crescita.

Ringiovanire le braccia? È possibile?

"Ci sono due possibili procedure per rimuovere il tessuto del braccio in eccesso: il mini sollevamento del braccio e il sollevamento del braccio. Nel primo caso, si pratica un'incisione solo all'interno della cavità ascellare, dalla quale si staccano i tessuti della parte superiore del braccio, eliminando l'eccesso e restituendo così tono e compattezza. Il minilifting viene utilizzato solo quando c'è poco tessuto molle vuoto e il miglioramento è limitato alla parte superiore del braccio. Nella seconda, l'incisione sopra descritta è combinata con un'incisione nel cosiddetto lato ombra del braccio (in teoria, in questa parte che non si vedrebbe se non si alzassero le braccia, quindi né all'esterno né all'interno. In realtà l'incisione, tenendo le braccia lungo i fianchi, "esce" guardando la persona da dietro), di lunghezza variabile, che può arrivare quasi fino al gomito. Questa procedura permette di ridurre una quantità molto maggiore di tessuto cascante e quindi un rimodellamento completo, ma deve essere valutata con attenzione proprio per il prezzo che porta con sé: una cicatrice praticamente impossibile da nascondere.
Entrambe le procedure possono essere eseguite in anestesia locale (anestesia locale e sedazione nel caso del lifting stesso); i punti vengono rimossi dopo 12-15 giorni".

Caviglie, come assottigliarle?

"Potete assottigliare le caviglie con la liposcultura, a condizione che usiate cannule molto sottili e che siate veramente sicuri che si tratti di una questione di adiposità localizzata. Per verificare questo (nella maggior parte dei casi, il difetto è dovuto a un ristagno venoso e linfatico), viene eseguita un'ecografia. L'operazione viene eseguita in anestesia locale e in day surgery, in modo che il paziente venga dimesso poche ore dopo l'operazione. Le parti che beneficiano maggiormente della liposuzione sono il polo mediale (parte interna delle caviglie) e il polo laterale (parte esterna), mentre di solito non vi è alcuna operazione sulla zona anteriore.

Cosa vogliono gli uomini?

"Rinoplastica, seguita da una liposuzione dei fianchi per ridurre le maniglie dell'amore e una riduzione della ginecomastia, un'imperfezione che coincide con la comparsa del "seno" negli uomini. Per eliminare questo difetto, legato al sovrappeso e ad una dieta malsana ma sempre più diffusa, si usa la liposuzione o, il più delle volte, la liposuzione è associata alla rimozione di un disco della ghiandola mammaria. Come nelle donne, la ghiandola mammaria è anche un organo bersaglio per gli ormoni negli uomini, che tende a gonfiarsi quando la dieta è ricca di queste sostanze. In questi casi (ginecomastia, ma anche riduzione delle maniglie dell'amore) l'assottigliamento non è necessario, in quanto si tende a perdere peso e volume ovunque ma dove si vuole.

Quali sono gli interventi correttivi più richiesti per rimediare ai ritocchi non riusciti?

"La chirurgia plastica secondaria più comune (circa un caso su dieci) è legata alla mastoplastica additiva e comporta la sostituzione e il trasferimento di protesi. Le protesi possono infatti essere posizionate sotto la ghiandola (questo è il livello più superficiale), sotto il muscolo (livello più profondo) o con la tecnica del doppio piano parzialmente sotto il muscolo e parzialmente sotto la ghiandola. In secondo luogo, con circa un caso su 15, c'è un intervento chirurgico secondario al naso, principalmente legato alla punta.

Siti da scoprire :
Par Francesco Andreiuolo le Giovedi 21 Maggio 2020
Vota
1 2 3 4 5 » ... 24

ACTUALITES SUISSE
Actus et News Suisse
Benvenuti in EditoWeb MagaZine in questa nuova sezione dedicata alle novità economiche, commerciali e culturali dell'Italia.



Liste de liens


Informazioni XML
Editoweb Magazine propose des commentaires d'actualité et de la littérature, des textes littéraires - sciences fiction, polar, littérature fantastique, ésotérisme - et des infos en temps réel.


Partager ce site