Sommaire
Italia
14/01/2020 - 21:20

Mastoplastica additiva Pisa - Aumento del seno

Il seno, elemento essenziale della femminilità, può presentare anomalie congenite per ipertrofia, atrofia, asimmetrie o subire trasformazioni fisiche (seno cadente, troppo grande) che sono la fonte di un gene psicologico e funzionale. Il dottor Riccardo Marsili, specializzato in chirurgia del seno a Pisa, sarà in grado di guidarvi nella scelta della tecnica più adatta per restituirvi questa femminilità.



Per chiamare : 39 347 717 8103

L'obiettivo di un aumento del seno è quello di restituirvi la femminilità che state cercando e modellare il vostro seno in modo che corrisponda alla vostra immagine corporea.

L'aumento del seno con le protesi è un intervento chirurgico al seno progettato per correggere il volume dei seni considerati troppo piccoli in relazione alla vostra morfologia, migliorando la forma e la proiezione del seno. Consiste nell'inserire protesi mammarie o protesi mammarie con le cicatrici più piccole e discrete possibili per ottenere un risultato naturale.

Riscoprite la vostra femminilità modellando il vostro seno con l'inserimento di protesi mammarie.
    Risultato: Naturale in poche settimane - Finale a 6 mesi.
    Anestesia: Generale
    Dolore: molto lieve se l'impianto si trova davanti al muscolo pettorale, piuttosto doloroso se gli impianti sono in posizione sub-muscolare.
    Cicatrici: quasi invisibili
    Convalescenza: da 5 a 8 giorni
    Ritorno allo sport: 3 settimane dopo l'intervento secondo il protocollo.
    Tempo di funzionamento: 1H
    Ricovero in ospedale: 1 notte

La consultazione

La consultazione iniziale dovrebbe permetterci di conoscervi meglio e di capire i vostri desideri e la vostra richiesta. Mi prenderò il tempo di ascoltarvi e l'esame del vostro seno mi permetterà di stabilire un progetto terapeutico "su misura" in linea con le vostre aspettative.

Un esame clinico mi permetterà poi di :
  • Quantificare il volume del seno e definire se esiste una ptosi mammaria associata.
  • Valutare la qualità della pelle (smagliature, tono)
  • Per permettervi di visualizzare i potenziali risultati che si possono ottenere con l'intervento chirurgico, vi farò provare dei sizers in un reggiseno (protesi esterne) che simulano accuratamente il volume che si può ottenere con l'aumento del seno. Questo metodo è abbastanza accurato e vi permetterà di visualizzare la vostra nuova figura.
  • La chirurgia del seno deve essere fatta su misura. Che si tratti di un aumento tramite protesi, di una lipostruttura mediante autoinnesto delle proprie cellule adipose o di una combinazione delle due tecniche (aumento composito del seno) vi proporrò la tecnica di maggior successo in modo che il risultato sia in linea con le vostre aspettative. La ricerca di un risultato naturale è per me essenziale.
A seconda dell'anamnesi, può essere necessaria una mammografia o un'ecografia.

Le protesi mammarie o le protesi mammarie possono essere localizzate:
  1. davanti al muscolo pettorale se il volume della ghiandola e lo spessore del grasso sono sufficienti a nascondere la protesi,
  2. sia sotto la ghiandola che sotto il muscolo (Dual Plan) in pazienti molto sottili per un risultato più naturale. Questa scelta dipende dalla morfologia della paziente, dal volume della ghiandola iniziale, dal volume finale desiderato e dalla forma della protesi mammaria.

Durante il consulto, sarò in grado, secondo la vostra anatomia e il vostro desiderio, di offrirvi la tecnica migliore e gli impianti più adatti per il vostro seno. Gli impianti che scelgo sono sempre marcati CE (europei) e approvati dalla FDA (americani).

Tutti i marchi combinano l'1% degli impianti che si usurano prima dei 7 anni, ma più del 90% raggiunge oggi i dieci anni e oltre.

Al termine del consulto, vi darò un preventivo dettagliato che comprende i costi di ricovero (spese di camera e di sala operatoria), gli onorari dell'anestesista e del chirurgo.

L'anestesia

Gli interventi al seno che eseguo vengono eseguiti in anestesia generale, talvolta integrati da anestesia locale per un immediato effetto antidolorifico post-operatorio. Preferirò sempre la tecnica chirurgica che conserverà il più possibile i tessuti e favorirà il comfort operativo.

Prima dell'operazione è obbligatorio un consulto con il medico anestesista.
Raccomandazioni:
  •  Fermare la nicotina almeno 1 mese prima e fino a 1 mese dopo l'intervento chirurgico per ridurre il rischio di necrosi e di complicazioni cicatriziali e ridurre il rischio di infezione.
  • Interrompere tutte le terapie anticoagulanti o antipiastriniche 8 giorni prima.
Durata dell'operazione

Un aumento del seno dura in media 1 ora, la durata totale è stimata in 2 ore se è necessario un lifting mammario per correggere la ptosi del seno.
  • Per il posizionamento delle protesi, utilizzo sistematicamente introduttori di impianti (tasche sterili) che permettono di introdurre gli impianti attraverso piccole cicatrici senza contatto con la pelle. Questa è la tecnica del "no touch". Aiuta a ridurre il rischio di infezione e il tasso di gusci post-operatori (indurimento del seno nei mesi successivi all'intervento).
  •  Il drenaggio deve essere sistematico con gli impianti per limitare l'effusione di sangue intorno agli impianti, un fattore di rischio per le conchiglie.
  •  L'operazione prevede di solito un pernottamento in ospedale.
  • La tecnica di sutura è invisibile, nella pelle. Non ci sono fili da rimuovere.
  • Applico una semplice benda impermeabile e a prova di germi, in modo da poter fare la doccia il giorno dopo l'operazione e vedere il risultato non appena ci si sveglia.
  • La procedura prevede di solito un pernottamento in ospedale.
Dopo la vostra Mastoplastica additiva
  • Indosserete un reggiseno a compressione per il primo mese post-operatorio. Lo scopo di questo contenimento è quello di darvi un sostegno rassicurante senza comprimere il vostro seno.
  • Partirete il giorno dopo l'intervento o, più raramente, la sera e potrete riprendere le vostre attività quotidiane a partire dal 4° giorno dopo l'intervento. Il giorno dopo potrete muovervi, fare la doccia o lavarvi i capelli con un disagio molto moderato.
  • Non sono necessarie cure infermieristiche a casa.
  • La ripresa dello sport è possibile gradualmente intorno alla 3a settimana (cardio in palestra con preferenza per il ciclismo). Ho perfezionato i trattamenti basati sulla medicina alternativa e naturale nelle cure pre e post-operatorie per accelerare la vostra guarigione.
  • Vi consiglio di non guidare per 4-5 giorni.
  • Il lavoro d'ufficio può essere ripreso 2-5 giorni dopo l'intervento.
  • Il lavoro che richiederà un viaggio sarà ripreso solo 1-2 settimane dopo l'intervento. In particolare il lavoro fisico può essere ripreso intorno alla terza settimana.
Risultati

- Nei primi giorni, è normale che il seno appaia gonfio, teso e talvolta asimmetrico (piccola differenza di dimensioni e forma). Dopo qualche settimana o qualche mese, la loro consueta tenerezza tornerà, a seconda della dimensione dell'aumento, della posizione della cicatrice, del fumo... Dopo qualche settimana, apparirà la forma quasi definitiva dei vostri seni.
- Il risultato può essere considerato definitivo dopo 6-8 mesi.
- Potrete esporre il vostro seno al sole dopo circa tre settimane, solo le cicatrici dovranno essere protette dai raggi UV per 12 mesi.
- Indossare una protesi mammaria permette naturalmente di avere gravidanze successive e di allattare.

Dolore

L'aumento del seno è una procedura moderatamente dolorosa in generale se la protesi mammaria è posizionata dietro il muscolo pettorale. Gli antidolorifici sono sistematicamente prescritti.

Cicatrici

Come ogni intervento chirurgico, un aumento del seno induce un'incisione e quindi una cicatrice. A seconda della vostra anatomia, della dimensione delle protesi e dei vostri desideri, utilizzo un'incisione appropriata per il posizionamento delle protesi per ottenere una cicatrice che sia il più discreta possibile. La cicatrice può essere posizionata nella piega sottomammaria o in alcuni casi all'interno dell'areola stessa, sia che gli impianti siano posizionati davanti o dietro il muscolo pettorale.

La cicatrice avrà il suo aspetto definitivo circa un anno dopo l'intervento.
Rischi della chirurgia

Come ogni intervento chirurgico, la correzione dell'ipoplasia mammaria può avere complicazioni generali come ematoma, infezioni, trombosi o complicazioni anestetiche. Queste complicazioni sono rare.

Infatti, il principale svantaggio è il possibile verificarsi di indurimento intorno alla protesi. Questo "guscio" è una forma di reazione eccessiva del corpo rispetto alla protesi mammaria. La comparsa di una conchiglia è relativamente rara poiché riguarda dal 2 al 3% delle protesi mammarie. A volte doloroso, non è in alcun modo grave. Può "scomparire" o diventare meno pronunciato sotto l'effetto di un massaggio prolungato, o a volte richiede un intervento chirurgico. Le conchiglie che possono apparire a distanza dall'aumento del seno con le protesi sono una reazione del corpo. Sembrano essere meno frequenti dopo la produzione di nuove protesi mammarie.

Cambio di impianti

Gli impianti non hanno una durata di vita infinita, contrariamente a quanto si potrebbe sentire.
Consiglio alle mie pazienti di fare un'ecografia annuale e un follow-up clinico del loro seno.
Non appena compaiono segni di usura sull'ecografia, verrà prescritta una risonanza magnetica per confermare l'usura e per organizzare la sostituzione degli impianti. In effetti, è molto raro sentire la rottura di un impianto. In generale, quando il paziente avverte segni di rottura (conchiglia, pieghe più pronunciate degli impianti, dolore...) la protesi è stata indossata per molto tempo.

Ritocco o correzione di imperfezioni
"La chirurgia estetica non è magia".

Anche se farò del mio meglio per garantire che il risultato sia ottimale, molti parametri contribuiranno al risultato finale (qualità dei tessuti, fattori ormonali, area chirurgica, complessità dell'intervento,...).
Possono comparire delle imperfezioni, per questo motivo il follow-up post-operatorio è importante per limitarle a volte con cure non chirurgiche.
Se le imperfezioni persistono oltre i 9-12 mesi, è possibile eseguire un ritocco. Questo ritocco resta di competenza del paziente in caso di intervento chirurgico non coperto dalla CPAM (cassa malattia primaria).
Prezzo di un aumento del seno

I prezzi indicati sono quindi puramente indicativi e non costituiscono una stima. Una stima precisa può essere stabilita solo durante la consultazione.
 

Rosalia Marchese







Infos Business | Italia







Partageons sur FacebooK